Il mio papà.

Oggi è il suo compleanno, compie 66 anni.

Sono passati quasi 4 anni da un gennaio molto freddo, che ha portato molti cambiamenti radicali nelle nostre vite.
Poi è passato il tempo e quando pensavamo che tutto fosse sistemato, il destino ha deciso di scombussolare tutto di nuovo, lasciandoci allibiti e interdetti sul futuro. Poi è passato altro tempo e ci siamo arrangiati, tutti e tre.
Adesso sono lontana e non penso di aver mai passato il compleanno di mio padre all’estero.

Vorrei tanto ringraziarlo, per la vita che mi ha dato e quella che mi ha tolto a volte. Per aver fatto tutto quello che poteva per me e per aver fatto io tutto quello che potevo per lui. Per esserci stato quando volevo piangere e quando volevo ridere, quando volevo partire e restare. Vorrei dirgli che se un giorno avrò un figlio, gli darò il nome che piace a lui o forse anche il suo nome, come secondo.
Vorrei dirgli che è e sarà per sempre l’uomo più importante della mia vita e che gli voglio un bene infinito, al lui che è stato e che è.
Ma in fondo, tutte queste cose lui le sa già.
Grazie Pa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s