Una mattina ti svegli e…

Oggi mi sono risvegliata “tre mesi dopo” e anche questo breve capitolo si è concluso.
Il mio lavoro di ufficio è nato sapendo che non sarebbe durato molto a lungo, avevo due opzioni valide in mente e avrei solamente dovuto aspettare che qualcosa accadesse in una o l’altra direzione.
Canada o Londra.
Alla fine, entrambe le opzioni si sono rivelate valide e ho ottenuto prima il visto per il Canada (che è valido fino a giugno 2013) e poi la borsa di studio per Londra.
A quel punto, ho scelto di sfruttare l’opportunità di studiare a Londra per sei mesi e sperare di riuscire a combinare qualcosa anche con il Canada (dove il visto vale una volta sola nella vita).

Nel frattempo, la mia quotidianità in ufficio è stata accettabile nonostante le poche persone simpatiche presenti. In un ufficio di sole donne, trovarne qualcuna simpatica è già tanto. Di sicuro, dopo questa esperienza preferisco di gran lunga gli ambienti di lavoro maschili. Meno ormoni sballati in circolo.

Ci siamo insomma, i tre mesi sono andati e manca una settimana al grande trasferimento.
Ce la faremo?
Ce la faremo, ce la faremo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s